Come scegliere un condizionatore per casa

Durante i forti climi estivi la piacevole brezza di aria fredda è una sensazione piacevole, avere l’ambiente di casa fresco senza quell’afa che non ci permetterebbe di goderci l’estate a pieno. Tempo fa esistevano solo i ventilatori per rinfrescare l’ambiente, in seguito sono stati inventati i condizionatori d’aria. Il funzionamento di un condizionatore è molto complesso, ciò che più riguarda quando scegliamo di acquistarne uno sono le caratteristiche, i prezzi e quale siano i migliori in commercio. La prima considerazione da fare è se abbiamo bisogno di un modello fisso o portatile. Il modello fisso viene solitamente installato in punti alti di casa così da poter rinfrescare dall’alto verso il basso senza tralasciare nessun angolo di casa. Il secondo è un modello più economico ma che ingombra di più e la manutenzione sarà maggiore rispetto al primo tipo. Concentrandoci sui condizionatori fissi uno degli appunti da fare è lo spazio che abbiamo. Se si dispone di una casa con più stanze e poco spazio esterno, ci farà comodo montare un singolo motore esterno e collegarne ad esso più condizionatori. Questa possibilità viene chiamata split. Solitamente vengono acquistate unità mono-split, ma oltre ad esse esistono i dual-split e i trial split. Solitamente per case come trilocali tipologie mono o dual-split bastano per rinfrescare l’ambiente, la differenza sovviene quando avremo mq superiori da ricoprire. Un altro elemento fondamentale nella scelta riguarda i BTU, questa unità di misura viene utilizzata per calcolare la quantità di calore sottratta(aggiunta, nel caso degli inverter) nell’arco di un’ora. Bisogna non farsi ingannare pensando che di più BTU si abbia a disposizione, migliore sarà la scelta per non far lavorare troppo il condizionatore e prematurarne l’usura. La quantità di BTU necessaria va fatta in base ai mq della nostra casa, quando superiamo gli 80 – 90 mq conviene optare per un dual-split. Un altro indice importante è la classe energetica, le fasce energetiche sono 7 e vanno da “D” ad “A+++”.  La “D” indica la fascia più bassa, quindi il prodotto ha un’elevato consumo e bisogno di corrente, la fascia consigliata è almeno una “B”. Su condizionatoremigliore.it potete trovare tutte le altre informazioni, modelli e caratteristiche sui condizionatori d’aria.