Lavasciuga, percentuali medie di carico della biancheria nei modelli a incasso e ‘free standing’

Cosa cercare, di preciso, in una lavasciuga oltre al fatto che svolge le funzioni di lavatrice e asciugatrice insieme? Fra le varie opzioni l’importante è sceglierne una in grado di soddisfare le proprie esigenze quotidiane, partendo dalla scelta delle funzionalità prioritarie. In primis, la capienza. Dalle slim alle ‘extra large’ sono tante le lavasciuga che presentano varianti di capacità. Se vivi da solo o in coppia, la lavasciuga di capacità inferiore sarà l’opzione ideale, mentre in caso di famiglia numerosa si dovrà prendere in considerazione una macchina che sia in grado di smaltire un carico più voluminoso di biancheria. Si raccomanda sempre di distinguere fra la quantità di capi da trattare in fase di lavaggio e quelli da sottoporre ad asciugatura, questi ultimi dovranno essere sempre di meno per rispettare la capienza che varia a seconda di quando la macchina è chiamata a lavare o ad asciugare.

Altro dilemma si pone nella scelta fra lavasciuga ‘free standing’ o a incasso. Sulle lavasciuga a libera installazione, la parte frontale sarà sempre visibile rendendo più semplice la scelta dei comandi, in quanto la macchina non è posizionata dietro un pannello come succede per i modelli a scomparsa. La capienza del cestello varia in base alle dimensioni, ma in media una lavasciuga è in grado di trattare circa 8 kg di biancheria in fase di lavaggio e 5 kg in fase di asciugatura. Nelle lavasciuga a incasso la parte davanti è occultata da un pannello della cucina componibile, proprio per questa caratteristica le lavasciuga a incasso sono le migliori se si cerca di fondere il proprio apparecchio nel ‘blocco’ della cucina, in tal caso la lavasciuga scompare per lasciare il posto a un arredo che si uniforma agli altri pezzi armonizzando il tutto.

Nei modelli a incasso le capacità del cestello tendono ad essere inferiori rispetto alle lavasciuga ‘free standing’, scendendo a una media di 7 kg per il lavaggio e 4,5 kg per l’asciugatura. In commercio si trovano lavasciuga ventilate in grado di rimuovere l’aria calda espellendola fuori casa da un tubo flessibile, ma di solito le lavasciuga non hanno bisogno di uno sfiato, in quanto la maggior parte dei modelli sul mercato raffredda l’aria all’interno della macchina e l’acqua residua viene scaricata attraverso l’impianto idrico. Troverete altre utili info in queste faq sulle lavasciuga.